Home | Brochure Master | Docenti | Piano Didattico | Modulo Iscrizione
 

Promotori

Richiesta Informazioni

Testo di Riferimento:neuroscienzeclinichedelcomportamento

FAQs

Calendario Master

 

Frequently Asked Questions

 
Chi sono i destinatari del Master Universitario di II livello in Neuroscienze Cliniche e Neuropsicologia nell'adulto e nell'anziano?

Il Master si rivolge a professionisti che vogliano apprendere l'architettura delle funzioni cognitive ed emozionali nell'intero arco di vita, dall'età evolutiva, all'adulto, all'anziano e sapere valutare questi processi. Il Master ha un indirizzo formativo clinico, con lezioni frontali integrate dalla presentazione di casi clinici, dalle esercitazioni e dallo stage, allo scopo di fornire un bagaglio professionale adeguato per affrontare la complessità clinica dei pazienti. Il Master è inoltre diretto a persone che vogliono ricevere una preparazione adeguata nel campo, sempre più emergente, della neuroriabilitazione dei disturbi emotivo-comportamentali correlati a patologie del sistema nervoso centrale.


Quali sono i contenuti di questo Master?

Dall'inizio alla fine del Master i contenuti dei diversi insegnamenti sono tra loro interconnessi in modo tale da realizzare un percorso formativo molto articolato ma unitario, come si può desumere dalla lettura del piano didattico. Nel primo semestre gli allievi iniziano con gli insegnamenti di neuropsicologia delle funzioni cognitive e imparano a svolgere l'assessment neuropsicologico; successivamente, dalle neuroscienze cognitive si passa alle neuroscienze affettive e sociali che introducono alla conoscenza della neuropsicopatologia e alla valutazione dei disturbi neuropsichiatrici ( dell'umore, della cognizione sociale, dello spettro ossessivo-compulsivo etc.) che sono presenti, con o senza deficit cognitivi, nei soggetti con cerebrolesioni acquisite. Un aspetto caratterizzante del Master è costituito dal costante riferimento ad un modello multidimensionale, gerarchico-relazionale del sistema nervoso centrale, basato sulle più importanti teorie contemporanee sui rapporti tra cervello e mente , che consente di interpretare i fenomeni biologici e quelli mentali, sia cognitivi sia emozionali, non come realtà separate ma appartenenti ad una unica realtà naturale.
Negli ultimi quattro mesi del Master sono previsti una serie di insegnamenti sulla presa in carico del paziente e del caregiver e sulla elaborazione di interventi per gestire i disturbi del comportamento nei pazienti con trauma cranico, demenza, ictus e altre patologie neurologiche.


Quali aspetti della riabilitazione neuropsicologica vengono trattati nel Master?

Il master fornisce strumenti di lavoro per la riabilitazione neuropsicologica dei disturbi della attenzione, della memoria, dei deficit esecutivi, dei disturbi cognitivo-comportamentali associati alla demenza, al trauma cranico, all'ictus, alla sclerosi multipla. L'approccio seguito nel master è di tipo olistico perché pone al centro degli interventi riabilitativi più il paziente che non le singole funzioni, rivolgendo particolare attenzione alla presa in carico e alla gestione del paziente con disturbi neuropsicologici e neuropsichiatrici, agli interventi educativi e di sostegno del caregiver, ai diversi modelli di assistenza alle persone affette da deterioramento cognitivo. Nell'ambito della età evolutiva sono presentate le tecniche per intervenire sulle diverse disabilità di apprendimento e per seguire a scuola il bambino con bisogni educativi speciali (BES).


Come si caratterizza il modello didattico del Master?

Il Master nasce da una esperienza di lavoro e da una attività didattica pluridecennali nel campo della neuropsicologia e della neuropsichiatria all'interno del Dipartimento Neurologico di una grande struttura ospedaliera. Pertanto, le modalità formative, senza tralasciare gli aspetti teorici, sono soprattutto anche di tipo operativo, con esercitazioni, elaborazione di progetti d'intervento, presentazione e discussione di casi reali. Inoltre anche gli allievi che non scelgono di effettuare il tirocinio presso la nostra Unità Ospedaliera di Neuropsicologia e Neurologia Cognitivo-Comportamentale possono svolgere ore aggiuntive in questa Struttura per incrementare l'esperienza formativa pratica attraverso l'osservazione di pazienti con un ampio spettro di disturbi neuropsicologici e neuropsichiatrici.


In sintesi, quali motivazioni dovrebbero spingere uno studente ad iscriversi al Master?

Oltre alle motivazioni legate alla completezza dei contenuti e alla peculiarità della metodologia didattica utilizzata, l'esperienza delle sette precedenti edizioni del Master ha indicato come ad iscriversi siano allievi con differenti motivazioni. Diversi allievi neolaureati interessati alle discipline neuropsicologiche si iscrivono per coprire il "vuoto" dell'anno che li separa dall'esame di stato con una esperienza formativa che li può poi aiutare nella successiva scelta di iscriversi ad una scuola di specializzazione in neuropsicologia oppure in psicoterapia. Altri allievi che già lavorano nell'area della psicologia clinica, della psicoterapia o della medicina si iscrivono per trasferire nel loro bagaglio culturale conoscenze e competenze che integrano e ampliano le loro abilità professionali. Inoltre, le precedenti edizioni ci hanno mostrato come nel corso del Master, i partecipanti -attraverso il dialogo tra loro e con i docenti- diventino motivati a portare avanti un progetto formativo comune da cui possono scaturire proficui scambi di esperienze e possibili collaborazioni professionali.